Un progetto del Centro Diurno Rondine, nato dall’idea di far incontrare artisti e illustratori affermati con artisti outsider provenienti dalla salute mentale. Ideatrici e curatrici del progetto “IL CINNO SELVAGGIO” sono Silvia Ferro e Barbara Bizzaro, che attraverso questo progetto vogliono dare la possibilità agli utenti di partecipare a laboratori finalizzati allo sviluppo del loro potenziale creativo, orientando la loro produzione artistica verso una sempre più ampia visibilità esterna. Il progetto è iniziato con la collaborazione del visual artist Ericailcane e la realizzazione di un video di animazione digitale. E’ proseguito con la fumettista Francesca Ghermandi e la rivista “Guida ai segreti di Bologna”, una riflessione onirica su una Bologna immaginaria. Attualmente è in corso un laboratorio di fumetto condotto da Andrea Bruno. L’esperienza di questi due anni ha dimostrato come l’intervento di un artista visivo possa restituire dignità ed attenzione alla creatività degli utenti. Il processo artistico diventa il tramite per arrivare ad un riconoscimento sociale.

Condividi
Stampa questo articolo Stampa questo articolo dillo ad un amico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*